Home

RAIL TRANSPORT SYSTEM
WITH
AUTOMATIC GUIDED WAGONS

Smistamento da Nave:

Una gestione alternativa a quella attuale potrà essere attuata presso i porti che movimentano container.

Anziché depositare in banchina i container in transito verso destinazioni che prevedano il trasbordo su treni per la destinazione finale, potranno essere immediatamente caricati dalle gru sui carri ferroviari, preventivamente messi in sosta accanto alla gru, che si posizioneranno automaticamente in posizione predefinita rispetto alla stessa, guidati da apposita sensoristica e sistemi di controllo, spostandosi appena l’operazione di carico sarà terminata per dare posto ad un carro successivo per altro carico.

Anche se è sufficiente un solo binario lungo la banchina per permettere le operazioni, una gestione efficiente per ottimizzare i tempi operativi delle gru con i posizionamenti dei carri, dovrebbe prevedere che sulle banchine, dove possono essere presenti più gru che contemporaneamente debbono operare su più navi, siano presenti tre binari.

  • Il primo di andata dalla stazione di deposito, per inoltrare i carri al binario di carico secondo le necessità manifestate dalle richieste delle gru.
  • Il secondo per il ritorno dei carri alla stazione di partenza.
  • Il terzo di carico per la sosta per il tempo strettamente necessaria al carico.

Tra il secondo ed il terzo binario ci saranno frequenti scambi di deviazione posti ad opportuna distanza in modo tale che l’operatività delle gru sia ottimale per la movimentazione necessaria al rifornimento e rilascio dei carri già caricati.

 

Scenario simulativo completo all'interno di un porto mediante l'utilizzo di carri e gru di banchina automatizzate.

 

Operativamente:

Dalla stazione di deposito vengono inviati in banchina tramite il primo binario i carri necessari alle attività opportunamente pianificate.  

A richiesta delle gru un carro viene inviato sul secondo binario, ed in corrispondenza dello scambio posto in prossimità della gru interessata, viene deviato nel binario di carico e si posizionerà in un punto preciso in prossimità della gru opportunamente guidato dalla sensoristica predisposta, dove attenderà di essere caricato.

Effettuata l’operazione di carico, verrà instradato sul secondo binario per rientrare in stazione.

Per velocizzare ulteriormente le operazioni di carico/scarico containers con le Gru, si potrà prevedere che le gru possano effettuare automaticamente una manovra di movimentazione dei container, senza alcun supporto di manovra da parte dell’operatore se non l’immissione del comando di far eseguire automaticamente il carico o lo scarico su/da carro.

Per far ciò è sufficiente che il carro, oltre a posizionarsi in un punto ben preciso rispetto alla gru, invii alla stessa una comunicazione con cui si possa identificare la sua tipologia e da cui si possano dedurre le sue caratteristiche (eventualmente precedentemente memorizzate).

Essendo le gru supportate da un computer che assiste l’operatore nei movimenti, sarà sufficiente sviluppare una funzione (programma) che automaticamente provvede a far effettuare tutti i movimenti per prelevare il container dal treno e lo porti nelle vicinanze della posizione di carico sulla nave o viceversa, dopo che il container è stato prelevato dalla nave, provveda in modo del tutto automatico, a caricare il container sul treno.

I carri caricati sono immediatamente disponibili per le successive operazioni automatiche di accodamento a convogli in formazione nelle stazioni prossime allo scalo portuale.

 

  • Scenario simulativo di accodamento di un carro ad un convoglio.

  •  Scenario simulativo di un carro automatico munito di sidelifter.

  •  Scenario simulativo di composizione di un convoglio con l'impiego di carri automatici.

  •  Scenario simulativo di stoccaggio di container all'interno dei porti mediante l'utilizzo di carri-navetta e gru di banchina automatizzate.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie, anche di terze parti.