Home

RAIL TRANSPORT SYSTEM
WITH
AUTOMATIC GUIDED WAGONS

Tutte le operazioni svolte presso le aree portuali possono essere replicate presso i centri intermodali.

In questo ambito l’intermodalità riguarderà solo le operazioni treno/gommato.

Oltre alle aree in cui effettuare i trasbordi dei containers dal gommato al treno e viceversa, nei centri intermodali è possibile godere dei vantaggi derivanti dalla presenza di magazzini in cui effettuare le operazioni di assemblaggio del collettame per caricare/scaricare i containers o caricare/scaricare direttamente i vagoni, opportunità particolarmente utile nel caso di trasporti per i quali necessitano allestimenti particolari dei carri.

In questo caso i carri provenienti dai magazzini, una volta caricati, potranno essere avviati sugli opportuni binari per la composizione automatica dei convogli.

Si supera così il concetti di “convoglio bloccato”, unica soluzione fino ad oggi data per fare fronte agli enormi costi derivanti dalle manovre necessarie per comporre i convogli, abbattendo inoltre le diseconomie derivanti dal far viaggiare carri scarichi o, situazione peggiore, dal non poter fare viaggiare la merce per indisponibilità di carri sul convoglio bloccato.

 

Per questo tipo di intermodalità, se pur non descritta specificatamente nella precedente applicazione in ambito portuale, è ovviamente possibile attrezzare opportuni spazi anche nelle vicinanze delle banchine portuali per effettuare automaticamente le operazioni.  

 Scenario simulativo all'interno di un interporto.

Utilizzando questo sito accetti l’uso di cookie, anche di terze parti.